Comunicazioni scientifiche e esperienze dei territori e aziendali

I presupposti teorici e pratici della distillazione degli oli essenziali, una pratica professionale che è possibile realizzare con attrezzatura di dimensioni scalari, alla portata quindi anche di piccole produzioni amatoriali.

Laura Ederle è responsabile del portale informativo www.inherba.it, promosso da Albrigi Luigi srl, Manuel Genesini, esperto in tecnologie di estrazione. è responsabile commerciale di Albrigi Luigi srl (www.albrigiluigi.com) Albrigi Luigi srl è una impresa specializzata nella produzione di attrezzature in acciaio inox per varie filiere alimentari. È il principale riferimento per i produttori di officinali con la vasta gamma di distillatori e altri apparecchi di estrazione e lavorazione di prodotti erboristici. Per l’esperienza acquisita nel settore officinale, realizza anche progettazione di impianti dedicati, e svolge attività di formazione tecnica.

L’identificazione degli organismi viventi mediante l’analisi del DNA è ormai riconosciuta come metodica universale. Questa tecnica si basa sullo studio di una sequenza di DNA (marcatore molecolare) che risulta essere unica e identificativa di una determinata specie.
Il progetto “DNA in filiera” di FEM2 Ambiente è nato per valutare, insieme alle imprese interessate, le potenzialità di applicazione di questo tecnica al controllo dei derivati delle piante officinali, per permettere con certezza l’identificazione dell’origine botanica del prodotto.

FEM2-Ambiente srl, spin-off accreditata dall’Università degli Studi di Milano-Bicocca.Vanta un team multidisciplinare in grado di operare in tutti i campi delle biotecnologie agroalimentari e ambientali, con competenze anche nel settore cosmetico, veterinario e farmaceutico. Valerio Mezzasalma è direttore scientifico di FEM2-Ambiente.

Le applicazioni della fitoterapia in ambito veterinario destano molto interesse tra gli addetti ai lavori, sia nelle pratiche di allevamento e nelle attività produttive, sia nella cura degli animali domestici.
Grande importanza rivestono gli oli essenziali per la loro efficacia nella lotta alle infezioni microbiologiche, in relazione alle manifestazione di resistenze multiple dei diversi ceppi batterici agli antibiotici.
Gli oli essenziali, ed altre derivati vegetali, hanno quindi ampie prospettive di utilizzo, anche nella mangimistica; fondamentale resta tuttavia l’attività di ricerca, e la formazione dei veterinari, per per la necessità di una valutazione continua della validità e dell’efficacia dei preparati, e per affrontare i complessi problemi legati alla veicolazione e somministrazione dei prodotti agli animali.

Maurizio Scozzoli, medico veterinario, esperto e docente universitario, è tra i principali promotori in Italia dell’uso della fitoterapia in veterinaria, sia nella sua attività professionale che per l’impegno divulgativo e formativo nelle associazioni scientifiche e nel mondo accademico

 

Gli stimmi dello Zafferano costituiscono da sempre la spezia più ricercata e preziosa del mondo. Il mercato internazionale è dominato da alcuni Paesi produttori dell’area Medio Orientale e Asiatica, e la produzione è fortemente condizionata dall’elevata componente manuale richiesta per le operazioni di raccolta.
Unimont, il polo d’ eccellenza dell’Università degli Studi di Milano con sede a Edolo, in Valle Camonica, da alcuni anni fornisce assistenza tecnica alle numerose piccole aziende che si stanno dedicando a questa coltivazione in territorio montano, mettendo a punto una accurata metodologia per la comparazione qualitativa delle diverse produzioni. Dal lavoro analitico realizzato presso il laboratorio Unimont, dal 2015 al 2018, hanno evidenziato come la quasi totalità dei campioni (dall’83 al 94%) rientra nella prima categoria di qualità. Un primato che meriterebbe una continua azione di promozione del prodotto nazionale montano rispetto alle scelte del consumatore italiano.

Luca Giupponi, PhD, Centro Studi Applicati Ge.S.Di.Mont, UNIMONT, Università degli Studi di Milano,

Nel piccolo borgo di Pietrafraccia, nell’alta Valle Scrivia, la coltivazione della Rosa locale è una tradizione familiare che risale al 1640. Tra ricordi d’infanzia, la preparazione dello sciroppo, i giardini e gli orti del piccolo borgo traboccanti di rose fragranti, nuove esperienze manageriali internazionali e tecniche estrattive innovative si sono unite alla cultura tradizionale per ridare vita alla piccola valle e contribuire a proteggerla dal degrado culturale e ambientale. Di qui nasce il progetto dei cosmetici naturali di JB Rose CosmEthic.

Rossella Ansaldi è titolare di JB Rose CosmEthic, che produce cosmetici naturali con rose antiche e rare (Frazione Pietrafraccia, Ronco Scrivia, Genova).

La tradizione produttiva delle Nocciola del Levante Ligure, con la miscela delle varietà Misto Chiavari, rinasce con la valorizzazione le caratteristiche nutrizionali, salutistiche e cosmetiche non solo del frutto, ma anche dell’olio e della farina, con la speranza che in futuro questa pianta possa costituire una fonte di attivi di alto valore terapeutico. Gli oli vegetali sono oggetto di vari progetti innovativi, tra cui, ad esempio, l’impiego nella formulazioni di corroboranti agronomici per la difesa delle piante.

Laura Cornara è professore associato di Botanica Generale al DISTAV, Dipartimento di Scienze della Terra dell’Ambiente e della Vita dell’Università di Genova.

Andrea Parodi, architetto, è titolare di industrie specializzate nell’estrazione e lavorazione di oli vegetali, e di Parodinutra, società per la valorizzazione nutrizionale di derivati naturali.

Sono decine le specie di Elicrisi nel mondo, tradizionalmente utilizzate in molti modi distinti.
La componente aromatica è certamente quella legata ai numerosi impieghi terapeutici, cosmetici, alimentari elaborati dalle diverse tradizioni, oggetto di una vasta letteratura scientifica e all’origine di vari prodotti commerciali presenti sul mercato di diversi paesi.

La varietà delle forme e delle colorazioni delle infiorescenze, persistenti anche all’essiccazione, ne hanno caratterizzato le numerose applicazioni per uso ornamentale. Dalla conoscenza accurata della biodiversità di questo ricco genere nasce la possibilità una maggiore valorizzazione delle specie italiane sui diversi mercati.

Claudio Cervelli, è primo ricercatore dell’Unità di Ricerca per la Floricoltura e le Specie Ornamentali di Sanremo (CRA-FSO).

 

Agripharma è nata nel 1988 per iniziativa di un gruppo di giovani agricoltori che scelgono di investire in un laboratorio per trasformare direttamente le proprie piante officinali.Da allora propone fitoderivati biologici altamente apprezzati dall’industria erboristica e cosmetica. Un’esperienza che ha appena festeggiato i trent’anni, ma la sfida su cui è nata, gli obbiettivi che si è posta e i traguardi che ha raggiunto sono oggi quanto mai di attualità.

Ferruccio Lazzarin, imprenditore e formatore, è il presidente di Agripharma, società cooperativa agricola