Disponibile il 2021 Global CEA Census: il mondo dell’ agricoltura fuorisuolo affronta i dubbi sulla sostenibilità

Waybeyond, l’agenzia neozelandese che in collaborazione con Agritecture consulting realizza un’accurata e obbiettiva indagine sulla crescita a livello globale dell’agricoltura in ambiente controllato, ha pubblicato i risultati del censimento 2021, disponibili gratuitamente all’indirizzo:
CEA Census 2021.

Continua la crescita a livello mondiale di questa visione che individua nelle tecnologie applicate la via per la trasformazione dell’agricoltura del futuro e per la creazione di un sistema agroalimentare in grado di soddisfare la domanda di cibo riducendo il consumo di risorse limitate come il suolo e l’acqua. E dalle risposte offerte da oltre 330 produttori di tutto il mondo un ulteriore sviluppo dei nuovi progetti e del business è generalmente atteso per i prossimi 12 mesi. 

Dall’indagine emergono dati positivi sui risultati effettivamente ottenuti dalle produzioni indoor rispetto al ciclo dell’acqua, mentre resta problematico il bilancio del consumo energetico di questi impianti colturali.

Da rilevare inoltre la sensazione diffusa tra gli stessi produttori che il mondo CEA sia eccessivamente suscettibile di pratiche di greenwashing – è l’opinione del 70% degli intervistati – messe in atto soprattutto nell’ambito della comunicazione.

Due dati significativi per noi: il 49% delle realtà intervistate coltivano erbe aromatiche, e un ulteriore 22% le sta considerando tra le prossime produzioni potenzialmente interessanti.